Asp Tp, Cannabis terapeutica, la soddisfazione del consigliere Craparotta

Ok all’uso per dolore cronico, firmata autorizzazione alla stipula della convenzione con farmacie del territorio

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
21 Maggio 2021 17:27
Asp Tp, Cannabis terapeutica, la soddisfazione del consigliere Craparotta

Il consigliere comunale Marcello Craparotta ha voluto manifestare il suo compiacimento per la delibera, firmata dal commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Paolo Zappalà, che autorizza la stipula della convenzione con le Farmacie del territorio per le preparazioni galeniche magistrali di Cannabis ad uso terapeutico.

Lo stesso Craparotta nei mesi scorsi aveva portato avanti con il presidente del Comitato pazienti Cannabis medica Italia, dr. Carlo Privitera, e con la vice presidente Santa Sarta, un ‘azione di supporto a questa battaglia, coinvolgendo anche delle amministrazioni comunali, Castelvetrano in primis.

La prescrizione della Cannabis terapeutica a carico del Servizio sanitario regionale (SSR), è consentita esclusivamente ai medici specialisti di Aziende Sanitarie Pubbliche Regionali esclusivamente in ambiente ospedaliero in regime di ricovero ordinario, day hospital e ambulatoriale operanti nelle unità operative di Anestesia e Rianimazione, di Neurologia, nei Centri di Terapia del Dolore

Si può ricorrere a questa possibilità per alleviare dolore (oncologico e non) e disturbi cronici associati a sclerosi multipla o a lesioni del midollo spinale. Può essere indicata per far fronte ad alcuni effetti avversi della chemioterapia, della radioterapia o di alcune terapie per l'HIV.

Può essere prescritta anche per malattie reumatiche (artriti, osteoartrosi, fibromialgia) o neuropatie. Inoltre la cannabis è efficace come stimolante dell’appetito nella cachessia, anoressia o in pazienti oncologici.

Allo stesso scopo può essere prescritta a pazienti affetti da AIDS. Lacannabis a uso medicinalepuò essere impiegata anche per abbassare la pressione arteriosa in caso di glaucoma che resiste alle terapie convenzionali. Inoltre, può ridurre i movimenti involontari del corpo e facciali nella sindrome di Gilles de la Tourette.

In evidenza