Partanna, un ricco calendario per la giornata contro la violenza sulle donne

Nicola Catania;Giornate dedicate al tema, con l’auspicio che ciascuno si faccia portatore di un messaggio di riflessione

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
24 Novembre 2021 08:43
Partanna, un ricco calendario per la giornata contro la violenza sulle donne

L’Amministrazione Comunale di Partanna celebra il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne.

Diverse le manifestazioni organizzate per dar vita a momenti di riflessione condivisa su una tematica delicata di grande attualità.

Gli eventi sono organizzati in collaborazione con l’associazione FIDAPA – BPW ITALY, Palma Vitae e Mete Onlus. Le manifestazioni seguiranno il seguente calendario:

Giovedì 25 novembre ore 11.30

– Biblioteca Comunale “Francesco Saladino” - Cerimonia di scopertura del “Posto Occupato” a cura dell’Associazione FIDAPA - BPW ITALY;

Giovedì 25 novembre ore 17.30

- Scuderie del Castello Grifeo – “Autoconsapevolezza di genere” a cura di Mete Onlus

Sabato 27 novembre ore 17.00

– presso l’ex Monastero delle Benedettine – protocollo d’intesa tra l’associazione Palma Vitae e il Comune di Partanna per la gestione di uno spazio di ascolto e la realizzazione di laboratori per le donne del territorio.

Sabato 27 novembre ore 18.00

– Scuderie del Castello Grifeo, Rappresentazione “Teatrale” dal titolo “E’ ora di tè” a cura del laboratorio di teatro “Essenza Limiti”

“Abbiamo dato vita a un calendario di iniziative cui teniamo in modo particolare – dice il sindaco, Nicola Catania - . Saranno giornate dedicate al tema con il coinvolgimento della cittadinanza, con l’auspicio che ciascuno si faccia portatore di un messaggio di riflessione necessario più che mai nella nostra società. Ringrazio le associazioni che hanno collaborato alla realizzazione di questo intenso calendario”.

“La nostra Amministrazione tiene in modo particolare a questa data simbolo che tradizionalmente è dedicata alla riflessione sulla condizione delle donne ormai in tutti gli ambiti in cui può essere perpetrata violenza – dice l’Assessore alla Cultura Noemi Maggio. – Quello che intendiamo diffondere in modo che sia sempre più radicato è un messaggio universale di rispetto della donna e della persona, al di là della stessa data simbolica perché, finalmente in auge ogni giorno dell’anno. Sempre”.

“La nostra sezione Fidapa – dice la presidente Anna Maria Varvaro - intende realizzare, in sinergia con il Comune, il “POSTO OCCUPATO”, con una sedia rossa all’interno della Biblioteca Comunale per testimoniare simbolicamente la presenza di una donna che prima di essere uccisa per mano di un uomo occupava un posto a teatro, sul tram, in metropolitana, a scuola, nella società”.

“Siamo felici di approfondire la collaborazione già avviata con l’Amministrazione comunale di Partanna durante il periodo di lockdown – dice la presidente di Palma Vitae, Giusy Agueli - in cui avevamo attivato un servizio d’ascolto telefonico per le donne che, in un momento così complesso da gestire, si ritrovavano a subire violenze domestiche”.

“Il nostro obiettivo per il 25 novembre – dice Giorgia Butera, presidente di Mete Onlus – è creare una riflessione permanente ed ampia sulla donna: conquiste, diritti, bisogni, negazioni, opportunità, violenze e buone pratiche”.

Foto gallery
In evidenza