L’IC Capuana Pardo al Salone del Libro di Torino con CodyTrip

Cinque classi della Scuola hanno partecipato all’evento che ha coinvolto in tutta Italia 1.277 classi di 679 città

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
21 Ottobre 2021 18:45
 L’IC Capuana Pardo al Salone del Libro di Torino con CodyTrip

L’IC Capuana Pardo al Salone del Libro di Torino con CodyTrip

In occasione della doppia Settimana del Codice, che si sta svolgendo in tutta Europa dal 9 al 24 Ottobre 2021, l’IC Capuana Pardo ha aderito, con cinque classi della Scuola Sec. di I grado, all’evento “CodyTrip al Salone del Libro di Torino”.

L’evento, un vero e proprio viaggio d’istruzione online, ha coinvolto in tutta Italia 1.277 classi di 679 città, per un totale di 28.155 alunni di Scuola Primaria e Secondaria di primo grado, e il Salone ha letteralmente conquistato i giovanissimi CodyTripper!

Le attività on line sono iniziate con l’emissione dei biglietti virtuali per il viaggio e con la visione del programma della gita, che prevedeva due giornate di attività culturali a Torino (15 e 16 ottobre); ciascuna scuola aveva la possibilità di adattare il programma alle proprie esigenze, partecipando alle attività sia da scuola, con la guida dei docenti, che da casa, con le famiglie.

Per l’intera mattinata del 15 ottobre gli alunni delle classi 1E-1G-2F-3A-3B hanno preso parte alle attività on line collegandosi attraverso i dispositivi dei laboratori multimediali del plesso Pardo, con la guida dei docenti A. Piazza, G. Piazza, S. Rizzo, F. Vivona, G. Campagna, A. Santangelo, C. Diliberto, G. Varvaro, G. Gennaro, G. Passerini, M. Ingrassia e A. Spallino.

CodyTrip ha rappresentato una validissima opportunità didattica e culturale a distanza, ispirata al modello dei viaggi di istruzione e, grazie all’uso appropriato delle tecnologie digitali, ha consentito agli alunni di spingersi ben oltre i limiti di una normale gita.

I CodyTripper hanno vissuto il Salone da protagonisti, esplorandolo prima dell’apertura, visitandolo con guide d'eccezione, prendendo decisioni condivise, partecipando a laboratori, interagendo con editori e autori, gironzolando tra gli stand, intervistando autori internazionali.

A completare l’esperienza, una serie di attività (la cucina di piatti tipici piemontesi, la passeggiata per la Torino letteraria, le letture della buona notte, il risveglio muscolare e la visita in esclusiva al Lingotto, con La Pista 500, Casa 500 e lo Scrigno della Pinacoteca Agnelli), cui gli alunni del Capuana Pardo hanno potuto prendere parte da casa con le famiglie.

Varie sono state, nella mattinata del 15, le tappe della gita particolarmente apprezzate dagli alunni del Capuana Pardo, tra queste, la visita allo stand Zanichelli, dove i ragazzi hanno preso parte ad attività linguistiche interattive, realizzate consultando un vocabolario gigante, e approfondimenti sul lessico.

Di grande interesse è stata l’intervista al cantante Piero Pelù che, in Salone per promuovere il libro “Spacca l’infinito”, ha evidenziato i risvolti positivi, a livello creativo, che il lockdown gli ha offerto e ha lanciato ai giovani il suo motto: coltivare la curiosità. Subito dopo, gli alunni hanno assistito all’intervista allo scrittore Roberto Piumini, autore de “Il ragazzo di fuoco”, storia del giovane Ugo Foscolo e della sua passione per la poesia, che riesce a tradurre in versi sentimenti ed emozioni.

Alle ore 12 gli alunni, collegati da tutta Italia, hanno partecipato al laboratorio di fumetto tenuto dal famoso fumettista Gud. Quest’ultima attività, per la quale i ragazzi avevano a disposizione solo un foglio bianco, una matita e un temperamatite (vietata la gomma!... perché l’errore fa parte del disegno) è stata particolarmente coinvolgente perché ha permesso ai ragazzi di svolgere in tempo reale, con la guida di un esperto, un’attività grafica che ha stimolato in modo significativo la loro creatività.

Ogni tappa della gita prevedeva un sondaggio di gradimento istantaneo anonimo, a cui si partecipava cliccando su una delle 4 faccine che apparivano sullo schermo. Al termine della gita, la faccina delusa non ha ricevuto neppure un click e quella entusiasta ne ha raccolti il 98%, segno che quest’esperienza è stata molto coinvolgente e che è stata molto apprezzata dai ragazzi.

Team dell’innovazione digitale I.C. CAPUANA PARDO

In evidenza