Conclusi con successo i progetti PON al 2° Circolo Ruggero Settimo

Grande soddisfazione per il successo dei moduli formativi da parte del Dirigente Scolastico Maria Luisa Simanella

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
15 Giugno 2021 09:25
Conclusi con successo i progetti PON al 2° Circolo Ruggero Settimo

Sono giunti a conclusione gli 8 Progetti PON finanziati dal Fondo sociale europeo, autorizzati per l’a.s. 2020/2021 e svoltisi in orario extracurriculare tra marzo e giugno, grazie ai quali la Scuola ha ampliato ulteriormente l’offerta formativa.

Agli alunni cinquenni della Scuola dell’Infanzia sono stati destinati due moduli formativi :

  • 1. “ A Teatro”.
  • 2. “Laboratorio manipolativo-creativo”( Espressione creativa, pittura e manipolazione).

Il modulo "A Teatro" è stato condotto dalla docente esperta Vincenza Costante e dalla docente tutor Floriana Garamella. Filo conduttore è stato il gioco come modalità di apprendimento: attraverso travestimenti e drammatizzazioni mimico-gestuali gli alunni hanno reinterpretato la favola di Pinocchio e si sono cimentati nella realizzazione di un teatrino, dalle scenografie, alla realizzazione di marionette di cartapesta raffiguranti i personaggi della fiaba, utilizzando materiali da riciclo. Sono stati realizzati 3 set : l’ambiente marino con la creazione della balena, il teatro di Mangiafuoco con i burattini e il Paese dei Balocchi. Le attività proposte hanno consentito ai bambini di esplorare e sviluppare la propria creatività, conoscere il proprio corpo, rispettare e condividere lo spazio con l’altro, uno spazio non solo fisico, ma anche emotivo.

Il “Laboratorio manipolativo-creativo” luogo di esperienza e di apprendimento attraverso la dimensione ludica, è stato condotto dalla docente esperta Marilena Romeo e dalla docente Tutor Adele Piazza. Un grande contributo nella progettazione di questo laboratorio è stato dato dal pedagogista /educatore Loris Malaguzzi, secondo cui i bambini costruiscono la propria intelligenza . Punto di riferimento la pedagogia del costruttivismo, secondo cui i bambini operano un ruolo attivo nella costruzione e nell'acquisizione della conoscenza e della comprensione della realtà.

Ecco che con pochi materiali, rigorosamente recuperati e sanificati😅, i bambini hanno avuto modo di stimolare ed esprimere la propria CREATIVITÀ. Nella prima fase i protagonisti sono stati i LOOSE PARTS ,materiali che possono essere spostati, combinati, progettati, riprogettati e che non avendo una funzione specifica, sono al servizio dell'immaginazione del bambino. Sempre attraverso il gioco, nella seconda fase, gli alunni sono stati accompagnati nel mondo dell'ARTE; oltre ad aver avuto modo di conoscere vari artisti ( da Kandinsky,a Van gogh, a Picasso,a Leonardo da Vinci), gli alunni sono stati coinvolti in qualcosa di inaspettato anche per loro stessi mettendo in campo la LIBERA ESPRESSIONE.

Attraverso queste esperienze l’opera d’arte non rimane chiusa nella sua cornice, ma diventa il punto di partenza di un percorso didattico, dove gli elementi si intrecciano con la quotidianità del bambino. Tutte le attività hanno dato molto spazio al lavoro di gruppo al fine di favorire la collaborazione finalizzata alla realizzazione di un progetto comune e di distinguere, rispettare e apprezzare le diversità.

Il percorso formativo rivolto agli alunni di scuola primaria, “SCUOLA INNOVATIVA PER LE COMPETENZE DI BASE 2”, basato su approcci didattici innovativi, volti a superare la dimensione trasmissiva dei saperi, ha reso coinvolgente ed efficace lo sviluppo delle competenze di base relative all’Italiano, alla Matematica e alla Lingua inglese. L’obiettivo è stato quello di dare la possibilità agli alunni di apprendere concetti anche complessi con un approccio ludico, dinamico, interattivo e costruttivo in modo da poter intercettare e stimolare la motivazione.

6 i moduli formativi:

1) “English for everyone 1”

2) “English for everyone 2”

3) “English for everyone 3”

4) “Giornalino scolastico”

5) “Laboratorio di lettura e di scrittura creativa”

6) “Matematica…mente”.

Il modulo formativo “English for everyone 1”, condotto dalla docente esperta esterna Giovanna Nilo e dalla docente tutor Grace Gambina, ha previsto attività didattiche volte a favorire l’acquisizione di competenze di base relative alla lingua inglese per gli alunni frequentanti le classi prime. Il percorso è stato svolto in forma prettamente ludica e si è articolato con proposte di situazioni linguistiche legate all’esperienza più vicina al bambino. Attraverso attività interattive, coinvolgenti, dinamiche e stimolanti gli alunni hanno instaurato un atteggiamento positivo verso l'apprendimento della lingua straniera.

Il modulo “English for everyone 2” condotto dalla docente esperta esterna Giovanna Nilo e dalla tutor Arianna Di Stefano, ha coinvolto gli alunni delle classi terze e quarte . L’obiettivo è stato quello di arricchire il bagaglio culturale degli alunni attraverso l’uso di una lingua diversa dalla propria per ampliarne gli orizzonti, favorire una maggiore apertura e permettere di comunicare agli altri ciò che pensano e sentono. Gli alunni hanno dimostrato apertura e interesse verso la cultura di altri popoli mettendo in atto comportamenti di autonomia e fiducia in se stessi. Alla fine del percorso gli alunni partecipanti hanno sostenuto e superato brillantemente gli esami Trinity di secondo livello.

Il modulo “English for everyone 3”condotto dalla docente esperta Giovanna Nilo e dalla docente tutor Cristina Rizzo, ha coinvolto gli alunni delle classi quinte e ha avuto come obiettivo principale il raggiungimento della capacità di proiettarsi nello spazio sempre più esteso della comunicazione e dell’interscambio. La scelta del progetto è nata proprio dal bisogno di creare delle reali occasioni di uso della lingua inglese come mezzo di comunicazione e di potenziare negli alunni la competenza comunicativa in modo da affrontare uno scambio dialogico con un madrelingua in modo del tutto naturale. Al termine delle attività, tutti gli alunni hanno sostenuto e superato con eccellenti risultati gli esami Trinity di terzo livello.

Il “Laboratorio di lettura e di scrittura creativa”, condotto dalla docente esperta Laura Dattolo e dalla docente tutor Antonella Fabriele, ha coinvolto gli alunni delle classi terze. Attraverso la rielaborazione di favole, enigmi, anagrammi, acrostici, rebus e altri giochi linguistici gli alunni hanno imparato a conoscere meglio la propria lingua divertendosi. Il laboratorio di scrittura creativa è stato un mezzo per permettere agli alunni di scoprire le straordinarie possibilità inventive della lingua, di incontrarsi con la scrittura in modo amichevole e divertente, per sviluppare il pensiero narrativo e le literacy skills, per arricchire il lessico e migliorare la comunicazione, per coinvolgerli alle pratiche dell’ascolto, della lettura, della scrittura.

Il modulo “Giornalino scolastico”, condotto dalla docente esperta Anna Maria Vitiello e dalla docente tutor Maria Grazia Accardo, ha avuto come obiettivo la realizzazione di un giornalino scolastico, Giornalisti in erba, strumento efficace per dar voce agli alunni, promuoverne la creatività e favorirne una partecipazione attiva e responsabile alla vita della scuola. Il laboratorio si è trasformato in una vera e propria redazione giornalistica, dove si è colto concretamente il significato e le potenzialità del lavoro di gruppo, dello stare assieme finalizzato al raggiungimento di un obiettivo comune.

Grazie alle tecnologie a disposizione, si sono ottenuti diversi prodotti multimediale, di larga diffusione, pubblicati nel sito scolastico. La tematica approfondita è stata quella della legalità come si evince ad esempio dall’ intervista “Da bene confiscato alla mafia a risorsa per i giovani”, fatta dagli alunni delle classi quarte a Nicola Catania, capo scout del gruppo “Castelvetrano 1”. Gli alunni hanno avuto modo di visitare la base scout “Ciuri di zagara” un luogo dove un tempo regnava l’illegalità e dove oggi si fanno progetti di vita all’insegna della legalità.

Attraverso la redazione del giornale gli alunni sono diventati protagonisti di un’attività motivante e finalizzata alla comunicazione, un’importante occasione di educazione sociale, sia per i contenuti che sono stati affrontati, sia per l’attività in sé.

Il modulo formativo “Matematica…mente”, condotto dalla docente esperta Maria Pia Errante Parrino e dalla docente tutor Simona Sciacca, si è basato sulla possibilità di apprendere concetti matematici anche complessi con un approccio ludico, dinamico, interattivo e costruttivo per intercettare e stimolare la motivazione dei bambini. Nel gioco vengono esercitate, padroneggiate, consolidate molte abilità facenti parte del pensiero astratto: quando un bambino gioca mette in atto strategie, inventa regole, attribuisce punteggi, si concentra, analizza, intuisce, deduce, utilizza cioè il pensiero logico e il ragionamento. Attraverso enigmi, battaglie navali, quadrati magici, shopping role-play, Sudoku ed altri giochi matematici gli alunni hanno imparato divertendosi.

Grande soddisfazione per il successo di tutti i moduli formativi nelle parole del Dirigente Scolastico prof.ssa Maria Luisa Simanella – “… una progettazione europea imponente per un Circolo Didattico: due gli ordini di scuola coinvolti, 17 docenti tra tutor ed esperti e più di 200 alunni destinatari delle variegate proposte formative! Questi importanti traguardi sono possibili grazie al lavoro sinergico di tutta la comunità scolastica: studenti, famiglie, tutor, esperti interni ed esterni all’istituto, figure di sistema, personale di segreteria e collaboratori scolastici che hanno permesso l’avvio e la realizzazione di tutti i progetti PON. Il 2° Circolo si conferma così una scuola viva , innovativa, aperta.

Foto gallery
In evidenza