Sicilia, da lunedi 17 potrebbe scattare la zona arancione

Il CTS Sicila spinge addirittura per una zona rossa di due settimane per ristabilire l'ordine

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
09 Gennaio 2022 22:43
Sicilia, da lunedi 17 potrebbe scattare la zona arancione

La Sicilia si avvia verso la zona arancione. I numeri sono sempre più in crescita e spezzare le innumerevoli catene di trasmissione presenti nel territorio siciliano diventa sempre più necessario. Chiudere per qualche settimana è quanto consigliato dal Cts Siciliano alla Regione, al presidente Nello Musumeci e all’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza.Le opzioni sono due: o una zona rossa che duri almeno 2 settimane, o una arancione che ne duri tre. Il tempo necessario per “ristabilire l’ordine” e una volta raggiunto il picco, ipotizzato per fine mese, sperare nel calo della curva dei contagi.

Le scuole non riapriranno quasi certamente e per il comitato tecnico scientifico dell’Isola anche l’uso dei tamponi rapidi per accedere in determinati luoghi come gli ospedali risulterebbe rischioso visto il numero, alto, di falsi negativi. Già da oggi fino al 19 gennaio, con ordinanza di Musumeci, 42 Comuni della Sicilia sono passati in zona arancione. Anche l’Asp di Trapani ha già chiesto l’arancione per tutta la provincia, e il sindaco di Messina Cateno De Luca si è spinto fino a chiedere addirittura il rosso.

Quello che spingerebbe verso la zona arancione sono soprattutto i dati che arrivano dagli ospedali che in questi giorni si sono trovati in netta difficoltà. I ricoveri in degenza ordinaria hanno superato il 30% dei posti occupati e siamo al 16% sul 20 per quanto riguarda i posti in terapia intensiva.

Insomma, manca davvero poco e con molta probabilità da lunedì 17 Gennaio l’isola si ritroverà in arancione.

In evidenza