Per battere il bullismo ed il cyber bullismo riportiamo al centro i sentimenti

Interessante incontro di sensibilizzazione sui fenomeni del bullismo e del cyberbullismo all’IPSEOA Titone

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
08 Maggio 2022 09:13
Per battere il bullismo ed il cyber bullismo riportiamo al centro i sentimenti

Il contrasto dei fenomeni del bullismo tradizionale e del cyberbullismo costituisce ormai una sfida globale e più che mai attuale alla quale nessuno può sottrarsi e che coinvolge, in particolar modo, le Istituzioni Scolastiche e, più in generale, ogni ambiente di aggregazione giovanile, ogni associazione, ogni luogo e contesto votato all’educazione. Gli effetti dannosi dei comportamenti messi in atto nel corso degli episodi di bullismo possono avere implicazioni sociali molto ampie, sia per le vittime sia per gli autori, condizionando – in entrambe le parti in causa - lo sviluppo sociale e personale, l'educazione ed il benessere psico-fisico dei minorenni, con effetti negativi che possono protrarsi fino all'età adulta. Le statistiche più recenti riportano che nel mondo 1 studente su 3, tra i 13 e i 15 anni, ha vissuto esperienze di bullismo.Ancora più alta sembra essere la percentuale di coloro che sono stati, almeno una volta, vittime di cyberbullismo.

Nell’ambito delle iniziative promosse dal territorio per prevenire e contrastare tale fenomeno e proporre una riflessione sulle tematiche della sicurezza in rete si inserisce l’incontro tenutosi il 5 maggio 2022 alle ore 10:30 presso il laboratorio “Floriana D’Alessandro” dell’I.P.S.S.E.O.A. “Virgilio Titone” di Castelvetrano. Relatori dell’incontro, sono stati la Dott.ssa Rosanna Conciauro, Dirigente Scolastica dell’I.P.S.S.E.O.A. “V. Titone”, la Dott.ssa Maria Lisma, psicologa e psicoterapeuta, il Dott.

Marco Campagna, avvocato, e il Capitano Dott. Pietro Calabrò, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castelvetrano. A loro è stato affidato il delicato compito di sensibilizzare e coinvolgere gli alunni rispetto ad una tematica tanto diffusa quanto spesso incompresa e, talvolta, sottovalutata. Dopo una breve introduzione al tema da parte della moderatrice dell’incontro, la prof.ssa Maria Cristina Tranchida, e il Saluto della Dirigente Conciauro a tutti i presenti, l’avvocato Campagna e il Capitano Calabrò si sono avvicendati nel fornire agli studenti un chiaro ed esaustivo quadro della normativa vigente e delle potenziali conseguenze legali, civili e penali di determinate azioni o scelte che possono talvolta apparire erroneamente di poco conto.

Infine, la Dottoressa Lisma ha saputo toccare le corde più intime degli studenti, coinvolgendoli in un momento di riflessione personale e collettiva sull’importanza dei sentimenti, della vita, delle relazioni interpersonali e sulle modalità più sane e opportune per affrontare le difficoltà che tutti, inevitabilmente, ci troviamo ad affrontare nel corso della vita.

L’incontro si è concluso con un breve dibattito, poche parole, ma ben pensate e pesate dagli alunni intervenuti. Segno che i semi, tutti i semi, se sono buoni, attecchiscono. In momenti diversi magari, secondo la loro specie, secondo le condizioni contingenti, in misura maggiore o minore. Ma tutto lascia un segno. E più si continuerà a parlare di problematiche che riguardano i giovani non solo in loro assenza, non solo a loro, ma con loro, più la consapevolezza e la volontà di trovare insieme soluzioni prenderanno il posto del disinteresse e dell’indifferenza.

In evidenza