Obiettivo Città boccia l'amministrazione Alfano sul Dup

​Nessun interesse per questa città,una amministrazione ormai sfaldata fa si che il DUP e Bilancio di previsione saltino

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
15 Gennaio 2022 14:26
Obiettivo Città boccia l'amministrazione Alfano sul Dup

Sono risibili le scuse accampate sulle dinamiche dei numeri ballerini dei consiglieri presenti, in quanto anche due consiglieri di minoranza non erano presenti. Il sindaco ha affermato che i consiglieri avrebbero potuto implementare il DUP, ma come si fa ad implementare il nulla,come si fa a migliorare il niente,come si fa a modificare in meglio un DUP prudente e un Bilancio imprigionato, questi i termini utilizzati da sindaco e capogruppo del M 5 Stelle. Emerge invece la forza dirompente di una opposizione, si variegata, ma compatta nel dare una scossa alla situazione politica stagnante.Il sindaco avrebbe dovuto cogliere l'opportunità proposta dal suo stesso gruppo sul coinvolgimento di tutte le forze politiche presenti in consiglio e azzerare la Giunta, aprire un dibattito serio alla luce del sole e rivoluzionare il Dup rendendolo orgogliosamente sfidante e coraggioso con la ricerca di poste finanziarie regionali ,statali ed europee con l'aiuto di tutti i partiti e movimenti politici.Invece con arroganza, prepotenza e interesse diverso dal bene pubblico ha perpetrato un ulteriore atto di grave irresponsabilità politica ed amministrativa.

Se il sindaco si ostina ad andare avanti da solo, noncurante della maggioranza consiliare che deve sostenere gli atti di gestione in consiglio, se il sindaco con la sua azione scellerata procura anche la bocciatura del bilancio, allora non deve fare altro che dimettersi senza cercare alibi altrove.

Purtroppo non è solo un problema di numeri, ma soprattutto di contenuti. Un bilancio di previsione portato al vaglio del consiglio con ben otto mesi di ritardo, che avrebbe dovuto dettare le linee programmatiche del 2021 e invece ne testimonia la totale assenza, in quanto l’anno si è già concluso e nulla è stato fatto, non rappresenta nessuna opportunità di crescita per la nostra città. Nel Dup e nel Bilancio non è previsto nessun programma che comporti sviluppo, nessuna azione di sostegno ad imprese, agricoltura e turismo, nessun progetto di stabilizzazione dei lavoratori precari, nessuna proposta di modifica del piano regolatore generale, nessun piano strategico adeguato alle opportunità del PNRR , ormai decine di finanziamenti sono andati persi, situazione debitoria incrementata, situazione di cassa e liquidità al collasso, inoltre si evidenzia che nessun intervento è stato messo in atto in seguito ai danni provocati dagli alluvioni del mese di novembre, strade dissestate, depuratore di selinunte collassato, strade di triscina crollate, nessuna attività di prevenzione e di controllo in merito alla diffusione del covid 19.

Uno scenario davvero preoccupante e un sindaco totalmente assente che non si assume nessuna responsabilità amministrativa e il cui solo scopo è quello raccontare bugie, di rivangare le responsabilità del passato e di ribadire l’impossibilità di operare a causa del dissesto. Ben poca cosa per una città come Castelvetrano che aveva bisogno di una immediata ripresa.

La mancanza di contenuti del bilancio e la mancanza di una vera e propria strategia di sviluppo hanno così creato le condizioni per la bocciatura del Dup e conseguentemente del Bilancio di previsione. Il nostro giudizio sull’attività di questo sindaco è assolutamente negativo sia da un punto di vista politico che gestionale. Non ha garantito nulla a questa città se non una ulteriore regressione economico sociale e la concreta possibilità di un nuovo dissesto economico finanziario, timore tra l’altro manifestato anche dal collegio dei revisori che ha ribadito la propria preoccupazione per lo stato in cui versa il nostro comune.

Se il sindaco vuole bene a questa città prenda atto del suo fallimento e si dimetta. Se così non dovesse essere la mozione di sfiducia rimane l’unica strada perseguibile.

Il Movimento Obiettivo Città e i consiglieri comunali

Calogero Martire

 Salvatore Stuppia

 Vincenza Viola

In evidenza