Il miracolo della vita torna a toccare Castelvetrano. All'alba nata una bimba

Nonostante pediatria e punto nascite siano state smantellate, oggi è nata una bimba all'ospedale

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
05 Maggio 2021 09:17
Il miracolo della vita torna a toccare Castelvetrano. All'alba nata una bimba

Il miracolo della vita è spesso più forte delle cervellotiche ed assurde pastoie burocratiche, e dovrebbe servire ad aprire gli occhi di chi, trincerandosi dietro discutibili logiche numeriche, mette in atto dei provvedimenti che penalizzano un intero territorio. Questa mattina all’alba, a Castelvetrano è tornata a nascere una bambina, la chiameremo con un nome di fantasia Aurora che ci sembra di buon auspicio. La piccola Aurora aveva troppa voglia di nascere e quando la mamma si è recata al pronto soccorso con forti dolori, i medici hanno capito che sarebbe stato troppo pericoloso mandarla a Mazara o addirittura a Marsala ed hanno deciso che la vita della bimba e della sua mamma erano molto più importanti di illogici provvedimenti, di reparti svuotati nottetempo, di personale trasferito d’imperio e di vuote promesse.

I medici hanno svolto con grande abnegazione e professionalità il loro ruolo, ed hanno fatto nascere la bimba che sta bene , come anche la sua mamma, e non riveliamo altri dettagli per non creare nocumento a nessuno. Lo scorso 22 aprile pubblicammo un pezzo nel quale ci rammaricavamo per l’ultima nascitura castelvetranese, temendo che mai più avremmo rivisto il miracolo della vita in una città già piegata da mille problemi. Potrete rileggere il pezzo al seguente link: https://www.primapaginacastelvetrano.it/ieri-mattina-e-nata-lultima-bambina-a-castelvetrano

La vicenda odierna, della quale chiederemo contezza al Commissario Straordinario dell’Asp Paolo Zappalà, dimostra che a Castelvetrano si può nascere e ci auguriamo che l’impegno di far ritornare il punto nascita sia mantenuto nel più breve tempo possibile, perché oggi , grazie alla bravura dei medici e del personale, vi abbiamo potuto raccontare una storia a lieto fine, ma non osiamo nemmeno pensare quello che sarebbe potuto succedere se qualcosa fosse andato storto.

A.Q.

In evidenza