Il borsino dei candidati: Spunta Giaramita, torna Martire, conferme per Alfano, Brillo e Pellerito. E se il Pd mettesse in campo Calamia?

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
28 Marzo 2019 17:00
Il borsino dei candidati: Spunta Giaramita, torna Martire, conferme per Alfano, Brillo e Pellerito. E se il Pd mettesse in campo Calamia?

Ad un mese esatto dalle elezioni amministrative che si terranno a Castelvetrano, come in altri 34 comuni siciliani, domenica 28 aprile, regna ancora sovrana l’incertezza. Le recenti vicende legate all’operazione Artemisia hanno di fatto disarticolato una coalizione che in molti davano per favorita, quella che avrebbe dovuto sostenere Luciano Perricone. Senza entrare nel merito delle attività d’indagine che, ricordiamo dovranno poi trovare adeguati riscontri, il dato certo è che prima due delle liste, poi alcuni candidati, poi gli assessori designati ed infine lo stesso Perricone hanno reso noto il ritiro della loro candidatura aprendo delle vere e proprie praterie per i candidati che avevano già sciolto le riserve, e per altri che nelle ultime ore stanno completando le liste che, ricordiamo potranno essere presentate da domani venerdì 29 marzo e fino a mercoledì 3 aprile presso l’ufficio elettorale sito al piano terra del palazzo Informagiovani.

Come vi avevamo anticipato nelle scorse settimane, a meno di clamorose novità o di problemi procedurali, saranno sei i candidati a sindaco. Cominciamo dalla novità più ghiotta che primapaginacastelvetrano.it vi dà in anteprima assoluta. La lega di Salvini non presenterà alcun candidato e nessuna lista al consiglio comunale, ma il gruppo locale ha deciso di concorrere ugualmente allestendo una lista civica che si chiamerà Legalmente Castelvetrano, e di cui domani mi mostreremo il simbolo, e presenterà un proprio candidato sindaco nella persona di Antonino Giaramita, ufficiale della Guardia di Finanza in quiescenza originario di Castelvetrano che, da quando è andato in pensione trascorre molti mesi all’anno nella nostra città e che è pronto a proporre la sua idea per far ripartire la nostra città.

Giaramita si aggiunge quindi al dr. Enzo Alfano che proprio nelle ultime 48 ore ha ricevuto la certificazione da parte del Movimento 5 Stelle e che quindi presenterà domani la lista fornendo, con ogni probabilità anche qualche nominativo della squadra assessoriale. da sin.

Enzo Alfano e Davide Brillo Il primo ad ufficializzare la candidatura era stato l’avvocato Davide Brillo con Fratelli d’Italia, ed in pole position c’è anche l’avvocato Vita Alba Pellerito che sembrava dovesse concorrere con il simbolo di Città Nuova, ma che a causa di qualche impedimento burocratico, non potrà essere utilizzato costringendo la Pellerito alla creazione di un nuovo simbolo, ma nessun passo indietro sulla sua candidatura che dovrebbe avere il sostegno anche di Ninni Vaccara e di alcuni amici del compianto Gianni Pompeo.

Gli altri fuoriusciti dal gruppo dei pompeani invece sosterranno la candidatura di Calogero Martire che, dopo un iniziale passo indietro, a seguito delle vicende legate alla rottura della coalizione, ha serrato le fila e insieme a tante anime distinte ha deciso di puntare su due liste civiche molto forti, che sono Obiettivo Città e Ricominciamo Insieme che racchiude un cuore Udc, e che vi abbiamo già mostrato in esclusiva qualche giorno fa. da sin.

Vita Alba Pellerito e Calogero Martire Il sesto candidato dovrebbe uscire questa sera dalla riunione degli iscritti al Partito Democratico che ha deciso di correre da solo, dopo lunghi mesi nei quali il sostegno alla candidatura di Martire  sembrava già deciso, con una propria lista che racchiuderà varie anime della sinistra locale ma con il simbolo PD, e che uscirà da un dittico che vede le immagini di Monica Di Bella, segretario comunale uscente e consigliere della scorsa legislatura, e Pasquale Calamia, uomo di punta del partito, anche per il suo impegno antimafia, e consigliere comunale per tre legislature, con Calamia che nelle ultime ore avrebbe guadagnato maggiori chance di essere il prescelto.

da sin. Pasquale Calamia con Rosy Bindi A.Q. in copertina Antonino Giaramita

In evidenza
Ti potrebbe interessare