Don Gaspare Tortorici dopo nove anni torna a Castelvetrano

Guiderà le parocchie Sacro Cuore di Maria in Marinella e Sacra Famiglia in Triscina di Selinunte

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
15 Giugno 2021 10:57
Don Gaspare Tortorici dopo nove anni torna a Castelvetrano

Don Gaspare Tortorici torna a Castelvetrano, guiderà le parrocchie di Marinella e Triscina di Selinunte. A rivelarlo lo stesso sacerdote castelvetranese in un lungo post sui social.

Ringrazio il Signore che ancora, per l’ennesima volta, non finisce di stupire il mio cammino vocazionale, presbiterale ed ecclesiale. Ieri sera, il Vescovo monsignor Domenico Mogavero, durante la presentazione delle Linee guida del Piano pastorale a Mazara del Vallo, ha annunciato la mia nomina di Parroco delle Comunità Parrocchiali del Sacro Cuore di Maria in Marinella di Selinunte e della Sacra Famiglia in Triscina di Selinunte- scrive Tortorici- Il mio primo pensiero e la mia preghiera e il mio saluto va a queste Comunità che l’amore del Signore mi ha affidato.

Insieme cresceremo nell’ascolto della Parola di Gesù, nello Spezzare il pane dell’Eucaristia, nella Carità fraterna e nell’amore verso gli ultimi, definiti dal Vescovo protagonisti dell’azione pastorale della Chiesa. Impareremo a conoscerci e a camminare, anzi navigare insieme, perché queste Comunità poste sulle rive del Mare Mediterraneo, diventino luogo di incontro e ponti di pace tra i popoli. insieme, animati dallo Spirito del Signore, che spinge la barca di Pietro dove solo Lui vuole, potremo dire: “Sulla tua parola getterò le reti”.

Lc 5,5.

Un grazie particolare alle Comunità marsalesi che in questi nove anni il Buon Pastore ha affidato alla mia cura pastorale. La Parrocchia di San Francesco di Paola, la Parrocchia di Maria SS. della Cava in Ciavolo, la piccola Chiesa di Digerbato devota a San Giuseppe e il Santuario del Santo Padre delle Perriere.

Ringrazio il Signore per tutti i volti che ho visto, storie di uomini e donne pieni di fede e di speranza , di dolore e di preghiera e di prodigi compiuti per l’intercessione di San Francesco di Paola- conclude Don Gaspare- Ringrazio Gesù per tutti i bambini battezzati, quelli accompagnati alla Prima Eucaristia e alla Santa Cresima, per tutte le coppie di cui ho benedetto le nozze, per chi ho perdonato nel nome del Signore, per tutti gli ammalati che ho incontrato nel loro dolore e che mi hanno dato consolazione, per i fratelli audiolesi che hanno "ascoltato" la Parola del Signore e celebrato con me il suo amore.”

Foto gallery
In evidenza