Al Momentum un laboratorio che ruba l'occhio ed il palato

Successo per i vini naturali proposti dalla comunità Slow Food valorizz. del Belice e dal wine specialist Parisi Asaro

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
23 Giugno 2021 15:34
Al Momentum un laboratorio che ruba l'occhio ed il palato

Se ti invitano ad un laboratorio naturale ti aspetti una serata degustazione di vini naturali, nuova tendenza della produzione che racchiude una forte identità territoriale, ti aspetti di finire presto e di poter tornare a casa, quasi benedicendo il coprifuoco che ti obbliga a ritornare al tuo domicilio. Ma se ti invitano in un posto magico e sei accolto come un membro della famiglia reale e ti propongono vini di pregio e prodotti di alta cucina allora quel coprifuoco lo maledici con tutte le tue forze, perché rapito dalle suadenti presentazioni di un giovane della nostra terra che, pur avendo studiato e fatto fortuna altrove, torna sempre volentieri e ti racconta tre vitigni del trapanese e tre vitigni della Sicilia orientale con una passione e con una competenza che non è facile trovare.

E allora consentiteci un plauso al dr. Luca Cola direttore e project manager del Momentum Bio Resort che , a poche centinaia di metri dal Parco Archeologico di Selinunte , ha saputo creare un oasi del lusso e dell’accoglienza, dove il bello e si coniuga alla qualità e dove l’accoglienza è il mantra. A Serafina Di Rosa, portavoce esemplare della Comunità Slow Food per la valorizzazione dell'Alto Belice che sa far sventolare la bandiera con la chiocciola come segnale di speranza per questa terra che ha ancora tanto da dare, allo Chef Francesco Gallo del ristorante AGÒRA che si è superato con una pasta alla norma ed un risotto fritto al basilico e primo sale che ci sono rimasti nel cuore, ed al giovane Giulio Parisi Asaro Wine Specialist che ci ha introdotto nel mondo dei vignaioli, figure centrali del vino contemporaneo e custodi di identità territoriale.Questa nuova professione del vino è la nuova figura simbolo del Made in Italy e negli ultimi anni ha attirato gli investimenti di moltissime grandi e medie imprese in questo mondo affascinante, ricco di profumi e sapori.

Il Wine Specialist valorizza gli abbinamenti dei cibi e dei vini scegliendo i prodotti più adeguati a tale scopo, consiglia i clienti assecondando, quando è possibile, i loro desideri e possibilità; sceglie e consiglia con classe e stile tutte qualità che Giulio ha trasmesso ai noi fortunati partecipanti del laboratorio che ricorderemo a lungo quegli incantevoli profumi e che abbiamo scoperto che il vino può essere anche naturale e non perdere un grammo della sua bonta.

A.Q.

Foto gallery
In evidenza