A Castelvetrano una tre giorni per dire no alla violenza sulle donne

La panchina rossa itinerante, spettacoli teatrale e l'inaugurazione di uno sportello antiviolenza

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
21 Novembre 2021 10:28
A Castelvetrano una tre giorni per dire no alla violenza sulle donne

Come ogni anno, giovedì 25 novembre,  si celebra la giornata Internazionale contro la violenza sulle donne quest’anno l’amministrazione comunale Alfano, su input della consulente per le politiche scolastiche e giovanili Bia Cusumano e dell’assessore alla Cultura Graziella Zizzo, in sinergia con le dirigenti scolastiche, ha predisposto un ricco calendario di eventi che si svilupperanno su più giornate proprio per sancire l’importanza di una campagna di sensibilizzazione che parta proprio dalle scuole al fine di far maturare nelle giovani generazioni una maggiore sensibilità sull’argomento.

La prima tappa sarà giovedì nel Sistema delle Piazze, con l’installazione, come già avvenuto lo scorso anno, della panchina rossa itinerante e con un monologo recitato da Sonia Giambalvo, ex studentessa liceale ed oggi attrice ed attivista impegnata nella salvaguardia dei diritti delle donne che sarà accompagnata da alcune studentesse degli istituti superiori della città , il monologo sarà imperniato sul linguaggio misogino e sulle violenze verbali a cui spesso le donne vengono sottoposte.

La panchina poi andrà in giro per gli stessi istituiti accompagnata da una scatola delle emozioni, nella quale alunni e docenti, in forma anonima potranno raccontare esperienze di vita o scrivere delle riflessioni sul tema. Nella giornata di sabato 27 invece, presso l’Auditorium Ninni Fiore, ex chiesa di Sant’Agostino in via Garibaldi si terrà un happening teatrale scritto diretto ed interpretato da Giorgia Di Giovanni dal titolo “Parto unico”. Il programma si concluderà domenica 28 novembre alle ore 17:00, presso i locali dell'Ex Eca, siti in via IV Novembre, con l’inaugurazione dello "Sportello Antiviolenza".

Detto sportello è coordinato da un protocollo di intesa sottoscritto dall’Ente con la Prefettura di Trapani e l'Associazione CO.TU.LE.VI. (Organizzazione di Volontariato Contro Tutte Le Violenze), l’iniziativa servirà anche conoscere gli obiettivi e i servizi che il centro offrirà alla collettività con un servizio di grande utilità per l'intero territorio.

In evidenza