Davide Di Maio conquista il Gran Prix di Aquabike

Titolo italiano nella sua categoria per il castelvetranese che da appassionato si è trasformato in atleta di successo

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
08 Ottobre 2021 18:33
Davide Di Maio conquista il Gran Prix di Aquabike

Il Castelvetranese Davide Di Maio ha vinto il Gran Prix  Ladispoli di Aquabike conquistando il Trofeo Regione Lazio. Si trattava di un vero e proprio del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2021, “Primo Gran Prix Ladispoli Aquabike – Trofeo Regione Lazio”.che si è disputato sulla lunghezza di sei tappe e che ha visto nella città laziale il proprio gran finale.

E’ stato un week-end intenso di gare ha preso il via sabato al mattino con le prime manche, per poi proseguire, la domenica, con le seconde. Sul lungomare, una folla molto numerosa di curiosi ed appassionati è accorsa entrambi i giorni, per seguire le fasi decisive del Campionato italiano 2021.

Il circuito strutturato nello specchio d’acqua antistante il litorale del Lungomare di Marina di Palo, è stato un palcoscenico straordinario per tutto il pubblico, che ha potuto assistere davvero da vicino a tutte competizioni. Un vero e proprio teatro naturale all’aperto, dove cento fra i migliori bikers italiani, delle varie categorie in gara: Runabout, Ski, Endurance, Freestyle, Spark giovanile e femminile, si sono contesi il successo finale per l’ambito titolo.

Le classi in gara sono state 16, in pista anche i piloti di Free style, con le loro evoluzioni al limite tra acqua e cielo.

La mattina della domenica, dopo le prove libere, alle 11,30 è scesa in pista la seconda manche della Runabout F2. Si annunciava come una gara clou, con lotta per il titolo tra due piloti: Gaetano Costagliola e Davide Di Maio, separati da soli due punti. Ma Costagliola non è potuto partire a causa di un problema al braccio, è saltato così il duello tra i due e Di Maio ha avuto la strada aperta per il titolo. All’inizio della gara, con un sorpasso Di Maio ha bruciato Salvatore Babo ed ha conquistato subito la leadership della corsa, mantenendola con autorevolezza fino al traguardo, Babo si è dovuto accontentare del secondo posto, per il terzo posto l’ha spuntata Giuseppe Risolo.

Una gran bella soddisfazione per il nostro concittadino che nel 2005 ebbe l’intuizione di aprire una concessionaria per la vendita e la riparazione di moto d’acqua che è diventata la sua ragione di vita e poi da grande appassionato di questo avvincente sport ha deciso anche di dedicarsi alla pratica agonistica ed in soli due anni è riuscito a laurearsi campione italiano ed a partecipare anche ad una gara del mondiale.

Foto gallery
In evidenza