''Giococalciando'': all'I.C. Radice-Pappalardo per la settimana dello sport

Il progetto nazionale è ormai un punto di riferimento anche a livello provinciale.

Redazione Prima Pagina Castelvetrano
Redazione Prima Pagina Castelvetrano
09 Giugno 2021 11:10
''Giococalciando'':  all'I.C. Radice-Pappalardo per la settimana dello sport

Il 31 maggio scorso presso il campetto del plesso Verga alla presenza del Dirigente Scolastico, Prof.ssa Maria Rosa Barone, si è svolta l’inaugurazione della Settimana dello Sport che ha coinvolto tutta la Scuola Primaria dell’I. C. Radice Pappalardo. Erano presenti alla manifestazione il presidente Bruno Lombardo, Delegato per la FIGC- LND di Trapani con il collaboratore per le attività di base Pasquale Lombardo, il prof. Giuseppe Toucro, Delegato Provinciale dell’attività calcistica scolastica, con il collaboratore Vito Toucro e il prof.

Toti D’Aguanno, Referente Provinciale del progetto Giococalciando. Gli esperti del Settore Giovanile e Scolastico hanno rivolto parole di plauso agli alunni delle classi terze, quarte e quinte, per la tenacia mostrata ad una partecipazione attiva nello sport e nel gioco del calcio, utilizzando anche le nuove tecnologie e innovative forme di e-learning. Da anni l’istituto è un punto di riferimento a livello provinciale per il progetto nazionale “GiocoCalciando” per educare gli alunni al rispetto di se stessi, al rispetto per gli altri, al rispetto per i ruoli, imparando le regole dello sport ed ilFAIR PLAY. Gli alunni, con una sana competizione si sono aggiudicati attestati di merito e il braccialetto simbolo dei Valori in Rete che contraddistingue il progetto.

E’ con questo spirito che dal 01 al 04 Giugno tutti gli alunni delle classi della Scuola Primaria sono stati impegnati nell’approfondimento di regole di un gioco di movimento o di percorsi presportivi, che hanno eseguito negli spazi esterni dei 2 plessi seguendo una turnazione, per motivi legati alla pandemia ed al protocollo anti COVID. Gli alunni hanno risposto a questa bellissima iniziativa con molto entusiasmo mettendo in evidenza i propri interessi e inclinazioni personali, senza eccessive pressioni a essere sempre e comunque i numeri uno.

Tante sono state le loro considerazioni alla fine di questo percorso educativo: “Abbiamo imparato che ogni sport ha una serie di regole che vanno rispettate”. “Oltre all’aspetto della disciplina, impariamo i valori della lealtà, della sportività, della competizione corretta, dell’impegno per vedere ricompensati i nostri sforzi”.“Lo sport è fondamentale per migliorare il nostro stile di vite, ci dà forza ed uno spazio di condivisione e di socializzazione con i compagni”.

L’iniziativa rientra nella mission dell’Istituto che ritiene di fondamentale importanza l’attività motoria e lo sport in questa delicata fascia di sviluppo della persona, anche come importante forma di aggregazione sociale. In questo terribile anno trascorso che ha sacrificato i rapporti ed i contatti interpersonali: infatti le gare forgiano il carattere di molti giovani, infondono sicurezza e autostima, fanno scaricare lo stress dopo lunghe ore passate sui libri ed è innegabile che la palestra o il luogo di allenamento sia uno spazio di socialità primario per i ragazzi. Chi è spinto da una forte passione, può trovare nello sport la sua felicità, il suo modo di essere ed emergere nella vita.

Foto gallery
In evidenza